Comunicare ed emozionare con il video mapping 3d

SCOPRI COS’È E COME SI FA UN VIDEO MAPPING

video-mapping-milano-video-produzione


Comunicare fa rima con emozionare e soprattutto quando si organizzano eventi, una maniera per essere ricordati (e più a lungo) è sicuramente quella di coinvolgere in maniera profonda i partecipanti.
Il video mapping 3D rientra tra quelle tecniche che sono sicuramente in prima linea nel produrre un elevatissimo livello di engagement e coinvolgimento spettacolare del pubblico.


Cosa è il video mapping?


Il video mapping è una tecnica fortemente scenica, una speciale forma di realtà aumentata che, tramite luci, “dipinge” e permette di proiettare animazioni su superfici reali e “mappate”, riproducendo stupefacenti effetti 3D. Proprio per la sua natura è una vera e propria forma d’arte, in grado di trasformare qualsiasi superficie, che sia un edificio, un palazzo storico  o una parete o un oggetto, in un display dinamico per la proiezione di contenuti video creati a partire dalle loro caratteristiche e geometrie.



Come si fa il video mapping?


Il video mapping è realizzato da professionisti del settore specializzati in computer grafica, video design, motion graphic, animazione grafica, video editing e projection mapping. Tutta la produzione del video mapping viene svolta utilizzando videoproiettori, di uso cinematografico, e software specifici, in grado di progettare e gestire l’animazione. La parte di produzione di un video mapping prevede di “ridisegnare” al computer, con grafica 2d a quella 3d, ogni piccolo dettaglio della superficie sulla quale va proiettato il contenuto video. Così si disegnano colonne, finestre, decori, pareti e balconi con veste grafica ed estetica anche diverse create per l’occasione.  In questa progettazione chiaramente rientrano anche altre tecniche dalla grafica all’illustrazione, dalle tecniche dello stop motion, alla modellazione di materiali per trasferire l’illusione di materialità.


A completare l’evento intervengono altre forme di arte, quali i giochi di luci, musiche, suoni, talvolta anche vere e proprie rappresentazioni tramite attori o ballerini, fino ad organizzare un intero spettacolo fortemente coinvolgente e che rapisce letteralmente lo spettatore, senza più permettergli di distinguere l’illusione dalla realtà. Sostanzialmente è in buona parte la luce dei proiettori che evoca texture differenti dalle superfici originarie in cui è proiettata e genera l’illusione ottica. 

Ad esempio è in questa maniera che si “vede crollare” un palazzo o si creano strabilianti effetti di luce su superfici molto estese per accendere il buio della notte.


Perché utilizzare il video mapping show in eventi aziendali


Questa tecnica scenica ed insieme tecnologica, proprio perché riesce a “farsi spettacolo” multimediale e creare un forte impatto emotivo ed immersivo, si presta molto bene per essere utilizzata per gli eventi aziendali. La sua capacità di attirare e tenere alta l’attenzione, sa anche diventare fenomeno virale, riuscendo in questa maniera ad imprimersi meglio nella mente e nel ricordo dei partecipanti, proprio perché sa emozionare. E le emozioni tendono ad essere immagazzinate in maniera più estesa nel tempo e a trasferire le sensazioni positive al brand a cui si associano. Attraverso il video mapping un’azienda può presentare, ad esempio, un nuovo prodotto, o lanciare una nuova area aziendale, oppure ancora per unire la propria partecipazione ad una causa sociale.

Ma non solo, tramite il video mapping, infatti, l’azienda può anche mettere in piedi un vero e proprio racconto emozionale, uno storytelling a tutti gli effetti, tramite il quale far conoscere ai propri partecipanti storia, valori e obiettivi aziendali. Parte del successo del video mapping è la location dell’evento, soprattutto quando per realizzare le proiezioni viene utilizzata una realtà esistente come un palazzo storico, ma “rivestito con una nuova pelle” in grado anche di valorizzarlo.

 


Perché scegliere il video mapping


La risposta sta nella natura fortemente emozionale dello show che si determina.
La sensazione è infatti quella di “rimanere affascinati” da video emozionali 3D senza però utilizzare alcuna tecnologia di occhiali speciali. Il video mapping show sono spettacoli assolutamente strabilianti che restano impressi nella mente e nel cuore di chi vi partecipa. I contenuti diventano facilmente virali e diventa assolutamente prevedibile la loro condivisione anche su piattaforme video e social.

Inoltre, pur essendo chiaramente “eventi abbastanza costosi”, pur tuttavia abbattono molti costi strutturali, di trasporto e allestimento rispetto ad una scenografia reale. Il progetto creato, tra l’altro, può venire duplicato (adattandolo) e riprodotto: basterà il videoproiettore e scegliere una location unica, che saprà dare valore aggiunto e suggellare la bellezza dell’evento

Altri articoli dal Blog di Kortocircuito

L’importanza di una voce: il doppiaggio negli spot pubblicitari
L’importanza di una voce: il doppiaggio negli spot pubblicitari
Post produzione video cos’è e come farla
Post produzione video cos’è e come farla
Quanto costa uno spot pubblicitario in TV
Quanto costa uno spot pubblicitario in TV