La seduzione attraverso la bellezza naturale della skincare Botírel

SCOPRI COME RENDERE I TUOI SPOT COMMERCIAL UN SUCCESSO

realizzazione pillole social milano botirel-skincare

lmmagina un viaggio attraverso la bellezza femminile e l’innovazione nel campo della skincare: questo è l’universo di Botírel Skincare new brand che per il suo lancio ha scelto la collaborazione con Kortocircuito con lo storytelling di un video commercial e di altre 20 pillole spot da distribuire su canali social.
Lo spot, sin dai primi fotogrammi, confeziona un racconto trascinante, avvolgente e potente per “Stamina Pro”, la crema rigenerante con azione ANTI-OX, che sfida il tempo e abbraccia la bellezza in ogni sua sfaccettatura.
Questa crema viso antirughe e antiossidante, impreziosita da cellule staminali di mela svizzera, proteine della Moringa e Ceramide 3, rappresenta un trattamento innovativo della quotidiana skincare femminile, che rallenta il processo di invecchiamento e preserva la pelle, conferendole un aspetto sano e rigenerato.



La semiotica dell’attrazione: come disegnare una femminilità seducente


La bellezza è probabilmente lo stato più prezioso a cui tendere, quando si sceglie un prodotto per la skincare. Antiaging, illuminanti, rimpolpanti e liftanti sono i termini più ricercati online e tra le parole stampate tra le mille etichette di altrettanti prodotti sui punti vendita e beauty point.
Bellezza è anche catalizzatore di attrazione, in grado di attirare l’altro o l’altra per mezzo di “canoni estetici assoluti”.
Attraverso il video, noi di Kortocircuito abbiamo volutamente tratteggiato la seduzione femminile non come conseguenza di “elementi artificiali o sintetici”, ma semmai come riflesso della bellezza naturale, proprio come naturali sono i prodotti della linea di questo nuovo brand, la cui mission risiede proprio nell’utilizzo di ingredienti di origine vegetale.
La protagonista del video, una giovane donna, emerge come una figura di incredibile bellezza e sensualità, la cui “condizione di bella” è intensificata proprio dall’uso dei prodotti per la skincare di Botírel.
Questa narrazione semiotica che abbiamo strutturato implica ed evidenzia l’interazione simbolica tra la donna e la crema, con la seconda che funge da “oggetto di valore” e aiutante in qualità di catalizzatore della sua bellezza inebriante. Una bellezza che, però, trae ispirazione dalla natura. La crema non “compre”, “non sostituisce”, “non genera” la bellezza della donna, ma ne “illumina e valorizza i tratti”, quasi naturalmente!
Lo sfondo bianco scelto per la registrazione in studio amplifica il riverbero di una luce luminosissima, la stessa che valorizza ed esalta i lineamenti della protagonista, donandole un fascino, praticamente irresistibile, mentre grata al marchio, posa sorridente e abbraccia tutti i prodotti della linea.
In un gioco di sguardi, più espliciti delle parole, si innesca un dialogo di seduzione fatto di profonda intesa e complicità con l’altro protagonista sul set: l‘uomo.
Bellissimo anche lui, raccoglie e rimanda il gioco della seduzione innescato dalla protagonista e tra sguardi laconici e sorrisi ammalianti, appare a tratti sedotto e quasi attonito di fronte a questa esplosione di bellezza naturale, un testimone che incarna l’ammirazione universale per la “bellezza femminile”, esaltata dai prodotti della linea, e per la “Bellezza” in generale, vivendola profondamente come parte integrante della propria identità.


Raccontare la seduzione attraverso la bellezza naturale


La storia raccontata nello spot mette in primo piano l’importanza dei prodotti di skincare a base di ingredienti naturali, sollevando un importante riflessione, in piena era “green”, in cui la stessa industria cosmetica è sempre più orientata verso prodotti sostenibili e naturali, rispondendo in maniera puntuale alle necessità ecologiche di un “consum-attore” sempre più protagonista delle proprie scelte commerciali.
Botírel Skincare sa cogliere questa sfida e difatti emerge come un pioniere con una linea tutta “green”, fatta interamente di prodotti impreziositi da principi attivi naturali e rari, con particolare attenzione alla selezione di ingredienti naturali come le cellule staminali di mela svizzera e le proteine della Moringa, noti per le loro potenti proprietà antiossidanti e rigeneranti.
Per questo la nostra scelta è ricaduta sull’utilizzo di “immagini naturali”: un particolare dell’acqua del mare, o frutta e bacche ed altri elementi vegetali, in grado di poter richiamare l’attenzione alla genuinità e all’origine dei principi attivi “verdi” e naturali contenuti nei prodotti Botírel.
La scelta della “bellezza naturale” si rispecchia anche nell’autenticità e nell’integrità dei visi, valorizzando la loro bellezza naturale senza filtri o alterazioni neppure nel post-produzione, ma abbelliti solo ed esclusivamente da questa luminosità pulita ricreata sul set durante le riprese, e ritmata dal montaggio “morbido” che presenta e alterna i coprotagonisti in alternanza ai fotogrammi “naturali” qui sopra citati, mentre la colonna sonora “seducente e seduttiva” esprime tutta la “naturale freschezza” di un sentimento che probabilmente li lega. 
Il tema della seduzione diviene qui un mezzo potente per creare connessioni, riuscendo a tessere una narrazione intensa e suadente per presentare i prodotti skincare.


La seduzione vista con gli occhi di Lei


La figura della donna è presentata come un’entità di bellezza divina e di pura sensualità. Non è però solo la bellezza esteriore che viene messa in risalto, ma la sua energia interiore, la sua luce, la sua forza e la sua autenticità. La donna utilizza i prodotti per la skincare non certo per mascherare i suoi difetti (ne ha?), ma per esaltare la sua bellezza naturale, per coccolarsi e prendersi cura di se stessa. Non più donna che cerca nel prodotto di bellezza “la pozione magica”, ma un alleato che riesca a far “uscire fuori” quella luce interiore che ella comunque ha. In questo modo, la protagonista incarna un ideale, quello di figura dall’attrazione irresistibile, non più oggetto di desiderio, ma piuttosto una creatura autonoma e sicura che decide per sé e che sa prendersi cura di sé e della propria bellezza.


La seduzione vista con gli occhi di Lui


Nel file rouge di questa seduzione che lega e collega i due protagonisti, dall’altro lato c’è l’uomo, assolutamente affascinato dalla bellezza naturale e dall’autonomia della donna, egli non è più un predatore in cerca di conquista, ma un osservatore rispettoso “e sedotto”, che ammira e apprezza la bellezza femminile nella sua forma più pura e naturale. Il giovane “non subisce” solo la bellezza esteriore della donna, ma anche la sua forza interiore, la fiducia in se stessa e la cura che la donna mostra per sé.
L’interazione tra i due è sottile, delicata e piena di intesa e erotismo, cosa che crea una narrazione seduttiva che è molto più profonda e significativa della mera attrazione fisica. 


Nuovi modelli di narrazione simbolica


Ma in questa storia, i ruoli di uomini e donne sono raffigurati con una sfumatura quasi unica, e un altro elemento affidato alla narrativa dello spot commercial è proprio l’esplorazione della seduzione unisex: il brand si propone indistintamente come alle donne così agli uomini, abbattendo i vincoli e gli stereotipi della bellezza a favore di un marchio unisex, in cui prodotti per la cura della pelle sono destinati a tutti, indipendentemente dal genere.
Qui non c’è infatti un’equazione rigida tra femminilità e bellezza o mascolinità e forza; invece, ogni individuo è mostrato nella propria identità e personalissima unicità, celebrando la diversità e l’inclusività nella seduzione e nella bellezza universali. Nel contesto dello spot si dona voce anche ad un ulteriore elemento distintivo: la purezza e l’autenticità, come patrimonio di valore della sostenibilità e dell’ecologia nella bellezza contemporanea, riflesso consapevole dei legami tra il benessere individuale e la salute del pianeta intero.
In questa luce, la seduzione diventa un dialogo di più vasto respiro, tra esseri umani e la natura, rappresentato dagli ingredienti naturali contenuti nei prodotti e fortemente rimarcato nel dialogo tra le inquadrature che restituiscono un montaggio alternato tra i protagonisti ed elementi naturalistici.


Verso una strategia multicanale


Il lancio del nuovo brand ci ha ispirato a cogliere l’opportunità di creare un flusso di contenuti costante per Botírel Skincare e proprio per questo la troupe di Kortocircuito con uno shooting fotografico parallelo alla produzione dei video, ha ottenuto una quantità impressionante di contenuti visivi in un solo giorno di riprese.
Questo ci ha garantito anche la disponibilità di materiale per poter coprire la pianificazione della comunicazione video per un intero anno, permettendo di diversificare e suddividere i contenuti in più mini spot per agevolare una distribuzione ben massiva e capillare attraverso diverse piattaforme social, così da mostrare in dettaglio l’intera gamma di prodotti e il loro utilizzo

Altri articoli dal Blog di Kortocircuito

Realizzazione di video shooting a Milano: tecniche e consigli
Realizzazione di video shooting a Milano: tecniche e consigli
Motion Control: l’high speed di Bolt e Phantom, il cinebot che vince sull’uomo
Motion Control: l’high speed di Bolt e Phantom, il cinebot che vince sull’uomo
Tecniche di post-produzione per spot pubblicitari a Milano
Tecniche di post-produzione per spot pubblicitari a Milano