Nuovo spot Nutella: amore per l’Italia e per i panificatori italiani

SCOPRI I MIGLIORI SPOT REALIZZATI DA NUTELLA

L’intramontabile abbinamento pane e Nutella viene celebrato con uno sport volto a esaltare la faticosa professione dei panificatori italiani, impegnati sempre in turni massacranti pur di soddisfare la necessità dei consumatori. Nel nostro Paese esistono centinaia di pani differenti, basti pensare a quello bianco, di grano tenero, di grano duro, integrale, ai cereali e quant’altro. Lo spot per la nota azienda dolciaria Ferrero, andato in onda a partire dal 10 giugno di quest’anno, è stato ideato insieme alla collaborazione con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo riguardo la selezione delle tipologie di pane più rappresentative.

Il binomio pane e Nutella 


Uno tra gli ultimi  spot pubblicitari per Nutella vede protagonisti un panificatore e il suo giovane aiutante, un tributo celebrativo e di gratitudine nei confronti di questa preziosa categoria professionale.
Lo spot, infatti, racconta la maestria, l’arte e la passione nel realizzare uno dei cibi più consumati al mondo, tanto da essere spesso definito l’oro della tavola. L’ambientazione è chiaramente un forno, all’interno del quale un panettiere di Albizzate si cimenta a realizzare diverse forme di pane, mentre il giovane apprendista le sistema nelle varie ceste posizionate dietro il banco. Al fine di valorizzare questo lavoro, durante i pochi secondi di pubblicità, vengono illustrate tutte le fasi di preparazione del pane, ovvero l’impasto, il taglio per la lievitazione, la cottura in forno, più la relativa cura di cui necessita, in modo da ottenere un risultato di successo. Una volta cotto, vengono inoltre mostrate la crosta e l’alveolatura della mollica.Il video termina quando i due uomini consumano con grande gusto una fetta di pane e Nutella come premio per tutte le fatiche appena affrontate.


Ad ogni Regione il suo pane


In Italia si stima ci siano oltre 250 tipologie di pane, differenti per tipologie di farine, impasti e per Regione. Consultando il sito della Nutella sarà possibile visionare le schede dettagliate delle tipologie di pane più utilizzate per preparare spuntini e colazioni a base di Nutella, come per esempio la ciabatta, la michetta o la puccia. Questi solo tre esempi, ma ogni Regione può vantare le proprie varianti, frutto della tradizione e dell’impiego delle materie prime locali.


Dietro ad una fetta di pane un mestiere molto impegnativo


Questa che qui esporremo sarà una tra le possibili chiavi di lettura di questa narrazione, dove spicca chiara la volontà di mostrare ai consumatori quanto sia duro il mestiere del panettiere, e per il quale è necessario molto amore, come visto turni impegnativi, cura degli impasti e attesa sia dei tempi di lievitazione e di cottura. Tutti elementi fondamentali per garantire una combinazione eccellente con il prodotto.


Nutella: il buongiorno con un sorriso


Lo spot Nutella parla direttamente allo spettatore, in modo da suscitare empatia verso le emozioni dei protagonisti, così tanto da farlo sentire profondamente coinvolto in quelle. Anche in questo spot la più nota crema di nocciole e cacao racconta una storia, fatta di valori e sentimenti positivi come l’amicizia, l’amore, il rispetto e la collaborazione tra colleghi, e soprattutto la passione per un lavoro e per il suo frutto: il pane. Altro asset di senso è a livello del prodotto: il pane è simbolo della vita e di cibo primitivo e primordiale.
L’utilizzo del pane ci riporta alla mente immagini di campi assolati e di morbide spighe ondeggianti al vento. Le luci calde e soffuse durante la panificazione rendono lo spettatore complice di un evento carico di aspettative e promesse, che esplodono nella luce piena del mattino, come conferma di un nuovo, reale, buongiorno.  E questo giorno è una certezza, fatta di sapori e di odori del nostro vissuto, proprio come quelli rassicuranti del profumato pane appena sfornato e della avvolgente Nutella. Nutella, tra l’altro, continua la principale strategia che ormai la accompagna da sempre e punta sulla qualità del suo prodotto: ingredienti sani e genuini capaci di esaltare perfino il sapore del pane, prodotto “fresco, sano e genuino” per eccellenza, per uno spuntino adatto a grandi e piccini.


Famiglia, sorrisi e amore: tutti gli ingredienti di Nutella


Ferrero sfrutta da sempre immagini dalle connotazioni positive quali la famiglia, i sorrisi e l’amore, creando interessanti percorsi di senso che si adattano perfettamente alle storie narrate dagli spot, dove spesso sono protagoniste per l’appunto famiglie, coppie, amici e comunque persone in una relazione affettiva o familiare. I testimonial delle campagne pubblicitarie sono i sentimenti che hanno sempre un volto e un ruolo e che generano un forte appeal verso i prodotti, tanto da spingere sempre più consumatori ad acquistarli. Pane e Nutella è inoltre considerato il comfort food per eccellenza fin da quando quest’ultima è stata lanciata sul mercato: ogni bambino di ogni epoca e luogo conserva infatti un piacevole ricordo di questo goloso spuntino.


Pane e Nutella: amici da una vita


Sin dai primissimi spot pane e Nutella vengono presentati come “amici da una vita”: un binomio indissolubile di gusto e genuinità.
Gli spot nel corso del tempo hanno sempre e comunque una dinamica delle relazioni che hanno al centro i sentimenti. L’attenzione dell’immagine negli spot si concentra spesso sui protagonisti degli spot, presentando “in primissimo piano” il pane e la Nutella e tutti gli ingredienti genuini,  semplici e sani così iperbolicamente “invadenti” da poter essere quasi “toccati con mano”, o assaggiati con gli occhi per una conferma della loro reale qualità.


Anni ‘70: Mamma tu lo sai Nutella è sana per i tuoi bambini


Questo spot in bianco e nero è diventato un cult pubblicitario che enfatizza e celebra il ruolo chiave della mamma.
Nel video, infatti, si racconta la storia di una cura, di un’attenzione, quella di una mamma che, ogni giorno, si impegna a dare alla propria figlia i cibi più sani e genuini come latte, cacao e nocciole fatte seccare sotto il caldo sole. Nello spot si vede la bambina che cresce, diventa mamma e a sua volta serve alla propria bambina la Nutella, ovvero il prodotto tramandato di generazione in generazione.
Ferrero suggella un patto di fiducia sulla qualità della sua crema alle nocciole che non è solo quello tramandato di madre in figlia, ma è anche quello che si rivolge allo spettatore, rassicurato sulla bontà della Nutella.


Anni ‘80: Energia per fare e per pensare


Anche in questo spot entrano in gioco il forte legame tra figlia e madre, la quale, al fine di supportare al massimo l’attività sportiva della sua piccola pattinatrice sul ghiaccio, le offre pane e Nutella, in modo che abbia le energie necessarie per delle performance al top.Si fa eco sempre alla qualità dei prodotti, presentati uno ad uno, come a voler suggerire una preparazione sana e semplice della Nutella, prezioso “aiutante magico” affinché la bambina abbia energie per svolgere lo sport preferito, ma anche “premio gratificante” post gara.


Che colazione sarebbe senza Nutella


Lo spot Che colazione sarebbe senza Nutella, risalente al 2010, ha il suo focus nell’identità di una famiglia unita e riunita intorno ad un tavolo per la prima colazione. Qui il pane e la Nutella diventano fonte di amore, gioco, complicità e sorrisi tra tutti i componenti della famiglia, ma anche suggerimento per il fabbisogno giornaliero di calorie per una colazione bilanciata.La Nutella non è solo buona, ma insieme al pane addirittura alimento consigliato nei regimi alimentari e per corrispondere al fabbisogno energetico giornaliero, al punto tale da suscitare la domanda retorica “che colazione sarebbe senza Nutella”.


In Conclusione


Dietro alla realizzazione di spot pubblicitari c’è una intera casa di produzione strutturata che trascorre anche mesi al fianco delle aziende, ne respira gli odori e ne assaggia i sapori, proprio al fine di poter vivere di quei valori e di quelle realtà.

Solo così è infatti possibile sapere cogliere l’anima di un Brand ed i suoi valori, andando oltre la realizzazione  di semplici “consigli per gli acquisti”, ma creando storie di sorrisi e di passioni destinate ad essere consegnate all’eternità, proprio come lo sono gli spot della Nutella. 

Altri articoli dal Blog di Kortocircuito

Il ruolo del produttore cinematografico: chi è e cosa fa?
Il ruolo del produttore cinematografico: chi è e cosa fa?
Attrezzature cinematografiche: un arsenale dietro le quinte
Attrezzature cinematografiche: un arsenale dietro le quinte
Come creare video promozionali professionali e di impatto
Come creare video promozionali professionali e di impatto