Video marketing: come fare marketing con i video professionali 

 

Non ti va di leggere? Ascolta l’articolo sul nostro podcast

Regione Liguria
Regione Liguria

Perché talvolta, nonostante grandi sforzi, capita che la strategia di marketing scelta non funzioni o, ancora, che alcuni valori e messaggi di brand rimangano in ombra?
Spesso la risposta è una: non si stanno usando strumenti e tempi corretti di comunicazione.

Se vi siete mai chiesti come fare video marketing nel modo giusto, non vi resta allora che ascoltare, leggere e guardare come portiamo le idee fuori dal circuito.

Campagne video e video marketing: dati alla mano


In base agli studi sull’apprendimento e grazie a diverse analisi dati sul video marketing, sappiamo che le persone ricordano solo il 20% di quello che ascoltano, il 30% di quello che vedono e ben il 70% delle informazioni che provengono da contenuti espressi attraverso l’unione di immagini e suoni . Oltre il 70% preferisce guardare un video che racconti e informi del brand, piuttosto che leggerne la sua descrizione.
Perchè? Forse perché è meno faticoso, sicuramente è un modo più immediato di fruire i contenuti. Questo è ancor più vero al giorno d’oggi perchè,  con l’avvento dei social, la soglia dell’attenzione è nettamente diminuita nel tempo. Fare video marketing significa raccontare la storia, i valori, gli intenti e i propositi di un marchio andando a colpire degli obbiettivi ben precisi.

Secondo recenti statistiche di Hubspot, gli utenti amano guardare i video di un brand, ne seguono gli aggiornamenti registrandosi alla newsletter,  leggono articoli informativi che descrivono il prodotto attraverso storytelling accattivanti. Conoscere tutte le strategie e tutti i segreti del video marketing è la vera chiave di successo per il settore del content marketing, e costituisce il suo futuro. Lo determinano percentuali molto alte, oltre l’88% delle aziende che hanno introdotto video professionali nelle loro strategie di comunicazione, ottengono un ROI molto positivo, una risposta efficace e un ottimo ritorno di immagine.


Il potere delle campagne video: tante tipologie


Quando si tratta di implementare in maniera efficace le strategie di marketing, le campagne video sono uno strumento dinamico e versatile, in grado di creare un legame narrativo, un fil rouge che, video dopo video, mantiene alta l’attenzione ma soprattutto l’aspettativa del pubblico e trasforma la narrativa di un brand in un’esperienza fortemente coinvolgente.
Utilizzare diversi formati può risultare molto efficace a seconda degli obiettivi specifici stabiliti.
Gli explained video, ad esempio, sono utili per spiegare concetti complessi in modo semplice e diretto, ideali per educare il cliente su prodotti o servizi. I demo video mostrano il prodotto all’opera, permettendo ai potenziali clienti di vedere come funziona e quali problemi può risolvere. Altri formati popolari includono i testimonial video, che utilizzano le recensioni e le storie di successo dei clienti per aumentare la fiducia, e i video tutorial, che guidano l’utente attraverso processi o insegnano nuove competenze. Ogni tipo di video ha il potenziale di attrarre e coinvolgere segmenti specifici del pubblico in modi unici, ottenendo una maggiore conversione.


Video professionali e aziende


Vi sarà chiaro adesso che ogni tipo di video ha il compito di veicolare messaggi e intenti diversi di un’azienda Con una strategia di video marketing professionale e ben programmata, si possono mirare obiettivi specifici, come ad esempio:

– aumentare la brand reputation (immagine del marchio)
– aumentare la brand awareness (conoscenza, fama del marchio)
– aumentare la cosiddetta “customer consideration”;
– aumentare il traffico sul sito, tramite le visualizzazioni.

Si possono scegliere più obiettivi da portare a termine contemporaneamente ma l’importante è avere le idee chiare.


Alcuni trend video di successo da seguire


Dall’importanza crescente dei dispositivi mobile alle innovative tecniche di storytelling, ecco alcuni dei trend più rilevanti nel panorama attuale del video marketing, in grado di elevare la strategia aziendale e catturare l’attenzione dell’audience:
– creare video how-to, filmati tutorial, teaser che lancino il prodotto creando una sorta di anteprima, una preview, generando aspettativa, curiosità e attesa;
– sfruttare e implementare le dirette video piuttosto che i contenuti on demand, questo perché le dirette sono più immediate e di facile fruizione
– collaborare con i content creator e influencer;
– raccontare la storia del brand attraverso i fondatori stessi, in modo che possano infondere credibilità e affidabilità nel consumatore;
– infine.. utilizzare grandi spazi anche offline, ad esempio i ledwall posizionati in punti strategici e ben visibili e sfruttare le nuove tecniche come  i video anamorfici in 3d.

Come sempre, il nostro consiglio e il miglior suggerimento è di affidarsi a una casa di produzione seria e competente, qualificata e aggiornata sulle tendenze più in voga del momento ma anche attenta alle strategie marketing inbound più accattivanti e allo stesso tempo intelligenti, capaci non solo di catturare l’attenzione di chi guarda, ma anche di  essere all’altezza delle sue esigenze

Questo articolo è stato realizzato grazie agli incentivi TOCC “Transizione ecologica organismi culturali e creativi” promosso dal Ministero della Cultura e gestito da Invitalia, grazie ai fondi dell’unione europea NextgenerationUe.

*Il podcast KortoTalks è stato realizzato grazie alla partnership con Milk Studios, con Davide di Pasquale di Associazione Uniamoci onlus, grazie a Marco Bongi dell’Associazione pro retinopatici e ipovedenti, grazie a Dario Sorgato dell’associazione NoysyVision Onlus.

Altri articoli dal Blog di Kortocircuito

Video comunicazione a Milano: strategie per amplificare il tuo brand
Video comunicazione a Milano: strategie per amplificare il tuo brand
Hero, Hub, Help: tipologie che devi conoscere
Hero, Hub, Help: tipologie che devi conoscere
Come realizzare video professionali per i social
Come realizzare video professionali per i social