Come utilizzare i video social media per aumentare l’engagement con la tua audience 

SCOPRI COME CREARE CONTENUTI VIDEO DI SUCCESSO

realizzazione-spot-tv-switcho-casa-di-produzione-milano

Nell’era del digitale, in cui tutto scorre velocissimo e non ci si sofferma più come una volta, quando leggevamo le pagine di un libro assaporandone il profumo della carta e la sensazione più o meno ruvida o liscia sotto le dita, colpire lo spettatore è a dir poco fondamentale, di vitale importanza. Possiamo addirittura parlare di urgenza d’espressione, di una vera e propria emergenza capace di catturare l’attenzione dello spettatore, del fruitore del messaggio che, nel caso di un’azienda, è il cliente.
Di questa massima espressione di comunicazione ne sono testimoni, oggi più che mai, i video social media, capacissimi nell’aumentare l’engagement con le proprie audience in un battito di ciglia. Il web e i canali digitali di ultima generazione sono infatti in grado di fornire innumerevoli informazioni e stimolare l’utente in ogni frangente con tante piccole  informazioni mirate e di cui è importante lasciare una traccia e dar voce alla propria brand identity, alla propria visione delle cose.
In una sola parola, alla politica della propria azienda. E tutto questo può accadere se vengono utilizzate strategie marketing efficaci, che siano informative ma soprattutto emozionali: come il visual e il content di un  video.

Importanza del video marketing sui social media


Il filosofo e semiotico Marshall McLuhan ci aveva visto lungo, a cavallo fra gli anni ‘60 e ‘70, dividendo i media in caldi e freddi. I primi, tra cui troviamo la scrittura e la fotografia, sono modi d’espressione che coinvolgono lo spettatore in un solo un senso, sono discipline che lasciano una vera e propria traccia, come l’inchiostro sulla carta e l’incisione sulla pellicola fotografica.
Un medium è caldo, meno partecipativo, se si impegna in una sola direzione attraverso messaggi ad alta definizione. I secondi, i cosiddetti media freddi come i video e il web, invece, stimolano e coinvolgono lo spettatore a 360° dal punto di vista sensoriale. Facciamo un esempio pratico: quando guardiamo il video di presentazione dell’azienda o del brand sulla homepage del sito aziendale, siamo coinvolti dal punto di vista visivo e uditivo, ci soffermiamo sulle immagini e sui colori, ma anche sulla musica, sul calore della voce del narratore, ci immedesimiamo e siamo stuzzicati a saperne di più sul prodotto. 

Questo non accade leggendo semplicemente una brochure, che magari ci annoia; la scrittura infatti coinvolge un solo senso e ha bisogno di potenza per attrarre a non staccare gli occhi dalle lettere! Fare video marketing sui social, dove tutto scorre a dir poco alla velocità della luce, è importante: attraverso la potenza e l’efficacia dei video: il fruitore viene catturato e rimane sulla canale, aumentando il traffico dati e così anche le visualizzazioni della piattaforma online. Il video marketing sui social media, anche per quanto già detto, permette di raggiungere e coinvolgere un pubblico molto vasto e di generare engagement. Il formato video è accattivante e offre un’esperienza visiva e uditiva unica, rendendo il messaggio più memorabile rispetto ad altri formati, ma soprattutto condivisibile facilmente, consentendo di aumentare la portata e la visibilità del brand. I video possono essere utilizzati per promuovere prodotti o servizi, presentare la storia e la personalità del brand, condividere tutorial o dimostrazioni, o semplicemente intrattenere e coinvolgere il pubblico. La creazione di video autentici può aumentare la fiducia e la lealtà del pubblico verso quel brand che sappia mostrare personalità e una comunicazione trasparente e di valore.


La potenza della narrazione nei video per raccontare la storia del Brand


Non solo video, ma un vero e proprio racconto della propria azienda: alle persone piace molto ascoltare delle storie, delle favole, come quando da bambini attendevamo l’ora della fiaba prima di accoccolarsi a letto. Attraverso una storia con un inizio e una trama, e una vicenda che si sviluppa all’interno della narrazione, lo spettatore viene stuzzicato, si crea delle aspettative e delle attese. La potenza della narrazione, del saper raccontare una storia come fanno i saggi nei villaggi attorno al fuoco, risiede proprio in quell’incanto, nella magia che cattura lo spettatore e lo ferma, lo tiene inchiodato davanti al video: è praticamente un sortilegio in questa epoca in cui tutto va rapidissimo e non ci si sofferma più su nulla!Sì, funziona tutto (o quasi) grazie al potere dell’emotività: in questo modo lo spettatore rimane incollato sulla pagina web, mette un like, condivide il video del post, ne parla con un amico. Attraverso il tam tam digitale la tua azienda colleziona likes e visualizzazioni, aumenta il traffico web e sale in posizione top of the mind  per i propri followers.


Come raccontare la storia del tuo brand attraverso i video


Per fare video marketing sui social nel migliore dei modi bisogna assolutamente potersi affidare alla competenza e all’esperienza di un intero team. Praticamente ad una casa di produzione video, in grado di costruire, tassello dopo tassello il dispiegarsi di una storia.  Tutto questo attraverso i frame, la musica e il montaggio delle immagini, ma anche tramite contenuti espressivi, il racconto scritto e poi narrato a voce (o con i suoni), tutto quello che descriva al meglio l’azienda, la vision e la mission del brand, la sua storia a partire dai fondatori, l’impegno messo negli anni dai figli, le difficoltà, e così via. Il tutto condito da una buona dose di empatia, di metafore e figure retoriche che possano intercettare e colpire le corde più intime del cuore di chi guarda.


Creare video accattivanti 


Le immagini sono le protagoniste dei video, insieme alle inquadrature e al montaggio: quante volte rimaniamo attaccati per minuti interi allo schermo a bocca aperta, catturati dal potere di un primo piano o di immagini in sequenza che scorrono rapide come flutti del mare? La presa diretta, gli scenari, i panorami, tutto va bilanciato con attenzione, per regalare allo spettatore emozioni uniche. Dagli occhi, alle orecchie, alle punte delle dita, alla sensazione di calore sulla pelle… fino al cervello e al cuore, tutto il corpo è stimolato dalla potenza del visual.


Scelta del formato giusto per il video


Un ingrediente di successo nell’efficacia di un video sui social network è sicuramente la scelta del formato più adatto, che deve essere leggero per permettere maggiore flessibilità e rapidità sul web. È importante considerare il contesto in cui il video sarà visualizzato e come verrà distribuito. Per questo nei social network troviamo formati di visualizzazione e impatto differenti, come il formato quadrato 1×1, il formato panoramico 16×9 e il formato verticale 9×16. Questi formati influiscono sul modo in cui il video verrà visualizzato e sulla sua efficacia. Il formato 1×1 è ideale per Instagram e Facebook. Per YouTube e le piattaforme di streaming il formato più accattivante è sicuramente il 16×9.
Il formato 9×16, invece, è perfetto per le storie di Instagram e Facebook.

Inoltre, è importante considerare la durata del video. La durata standard dei video sui social è di solito breve, dai 15 secondi ai 2 minuti. Tuttavia, la durata dipende dal contenuto e dallo scopo del video: un video commerciale, ad esempio, può richiedere una durata maggiore, per fornire informazioni dettagliate sui prodotti o servizi. La scelta del formato e della durata del video dipende comunque e sempre dal pubblico di destinazione e dallo scopo del contenuto.


Importanza della qualità audio e video 


Quando si progetta e si monta un video, è necessario prestare particolare attenzione alla qualità di video e audio, che dovranno essere perfetti e impeccabili. Immagini sfocate non sono attraenti, così come quelle sgranate e dai colori poco luminosi: un’immagine deve essere a fuoco, con una grana definita e con una palette cromatica accattivante, che catturi lo spettatore nell’immediato. Anche la musica nei video è di vitale importanza e deve essere impeccabile con un suono pulito, chiaro, cristallino e definito. 

In un nanosecondo, il suono del pacchetto di patatine scartato fa venire subito fame… ti è mai capitato? Tutto potere del visual e delle immagini in sinergia con i suoni che coinvolgono i sensi vicendevolmente.


Come creare una trama interessante per il video 


Parliamo ora della vera e propria storia dello storytelling che, come in una favola e in una fiaba, è caratterizzata da una trama e da un intreccio! Il video diventa un cantastorie dei tempi contemporanei, una porta attraverso la quale si apre la fantasia, mentre una voce narrante magari traduce la scrittura espressiva di un testo in uno stile espositivo caldo, carico di metafore e immagini che suscitano ricordi e emozioni.
In un unico concept, il video incarna la creatività messa a disposizione della scrittura di un racconto, di una storia e di un trascorso, quello di un brand e di un’azienda. Emozioni che faranno capolino proprio da un video postato possibilmente sui social media preferiti dal target di quella azienda! 


Come utilizzare la musica per creare un’atmosfera accattivante


Una volta scritto il racconto dell’azienda, del brand o dell’attività (magari proprio di quella a conduzione familiare, intrisa di ricordi e di entusiasmo, passione e dedizione) è necessario scegliere la voce narrante che, per l’appunto, andrà a snocciolare la storia gradualmente nel video, aggrappandosi a ogni immagine e a ogni sequenza. La musica, i suoni, i tintinnii, gli effetti sonori sono altri ingredienti importanti di una ricetta perfetta: in base al mood cercato è possibile scegliere musiche più o meno rilassanti, riposanti, zen, o energetiche, vivaci o vitaminiche. Anche i suoni e la musica contribuiscono a costruire quella collana che rappresenta lo storytelling, in cui ogni perlina ha un significato importante nell’intreccio della vicenda e suscita particolari emozioni, sensazioni, attese e aspettative.


Utilizzare i video per mostrare la personalità del brand 


Grazie ai video riusciamo a rinforzare non solo la brand identity del prodotto, ma anche il carattere e la personalità di quello che andiamo a vendere. Il potere delle immagini di qualità, la traccia emotiva, e quel particolare taglio che si dà alla narrazione, influiscono e influenzano la ricettività dello spettatore sia a livello sensoriale, sia a livello percettivo. Solo guardando due minuti di video, ad esempio su un marchio di arredamento, ci facciamo un’idea su come la pensa l’azienda, sui valori e sui metodi produttivi, grazie al potere di un buon storytelling emozionale (che deve essere ovviamente anche informativo).


Creare un legame emozionale con il pubblico attraverso i video


Concentrare tutti questi aspetti in pochi minuti di video può essere difficile, ma tutto deve sussistere grazie all’anima dello storytelling, il legame emozionale che si instaura con lo spettatore. Devi creare un filo conduttore con il tuo pubblico, colpendo soprattutto la sfera emotiva, quella più intuitiva e sensoriale. Far parlare di sé, lasciarsi andare, permettere alla propria audience di emozionarsi grazie alle parole, vere, palpitanti, grazie a quelle concrete emozioni che si tramutano in suoni e immagini potentissime attraverso il video social media!

Altri articoli dal Blog di Kortocircuito

Il ruolo del produttore cinematografico: chi è e cosa fa?
Il ruolo del produttore cinematografico: chi è e cosa fa?
Attrezzature cinematografiche: un arsenale dietro le quinte
Attrezzature cinematografiche: un arsenale dietro le quinte
Come creare video promozionali professionali e di impatto
Come creare video promozionali professionali e di impatto